ITINERARI in moto della Pianura Padana

La misteriosa ” Bassa “

La Pianura Padana è la nostra terra. Campagna variopinta, calda. Umida ed accecante dal riverbero dell’acqua in estate. Brulla, sorniona ed accogliente in inverno. Il Fiume Po, attorniato dai suoi affluenti, è il Re incontrastato di queste lande. La sua presenza silenziosa tutto vede e tutto porta via fino al mare. Ogni città che vive sulle sue sponde è regolata dai ritmi di questo gigante della Natura. Generoso e magnifico. Capita a volte diventi minaccioso ed inospitale.

ItaliaInPiega vuole farvi scoprire questa terra ricca di acqua, natura e storia.

Questa è “La Bassa“. Quì sono nate le prime civiltà, si sono scontrati i Conquistatori, è stato teatro di guerre ed ora è un fulcro importante nell’attuale Era Moderna Industrializzata. Fabbriche, centri commerciali, autostrade. Per fortuna le tradizioni sono ancora vive. Si celano lungo gli argini, nei paesini golenali, lungo le sponde del fiume Po… dal Monviso al Mar Adriatico.

Gli itinerari in moto della Pianura Padana

Non ci sono né montagne e né colline. Né foreste e né spiagge. Le strade attraversano fiumi, canali, argini, pioppeti, garzaie, golene, campi di grano, frumento, orzo. Vaste distese di frutteti, serre, arnie e allevamenti di bestiame. Fino ai margini delle grandi città.

Pianura Padana rinomata nel mondo per la sua tradizione culinaria: gli agnoli o cappelletti (a seconda della regione in cui si mangiano), gli insaccati (il salame per esempio), il lambrusco (vino scuro e frizzante), la mostarda, i dolci (sono troppi per elencarli tutti), l’aceto, ecc. Vi daremo gli indirizzi giusti per venire ad assaggiare ogni cosa… naturalmente in piega sulla moto!

Venite a scoprirle insieme!

italiainpiega-itinerari-moto-pianura padana-golena-po

“I fiumi mi han sempre attirato. Il fascino è forse in quel loro continuo passare rimanendo immutati,  in quell’andarsene restando, in quel loro essere una sorta di rappresentazione fisica della storia, che è, in quanto passa. I fiumi sono la Storia.” (Cit. T. Terzani)

Nessun uomo può bagnarsi nello stesso fiume per due volte, perché né l’uomo né le acque del fiume sono gli stessi.” (Cit. Eraclito)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: