Lago di Braies, il Sellaronda e le Valli dolomitiche

Un itinerario alla scoperta di territori “magici” dai panorami incantevoli

Lago di Braies, in Val Braies laterale della Val Pusteria, racchiuso dai picchi della Croda del Becco e all’interno del Parco Naturale Fanes – Sennes e Braies. Un luogo magico, senza tempo e coloratissimo. Un itinerario tra Veneto e Trentino che vi farà innamorare delle Dolomiti e dei tesori che racchiude. Ce ne sono tantissimi! Un territorio di straordinaria bellezza naturale ricco di emozionanti passi di montagna con panorami mozzafiato! Avete già voglia di partire?

Riassunto: 10.000 curve, 550 km, 7 Passi di Montagna, 2 Parchi Naturali, 2 Ritrovi di Motociclisti, 1 Ristorante, 1 Lago di Montagna.  Guardate la GALLERIA FOTOGRAFICA!

File .kml visualizza mappa allargata e clicca sui 3 puntini a dx del titolo.

IND.STRADALI andata 280 km / 5h 40m (Google Maps)

IND.STRADALI ritorno 270 km / 5h 20m (Google Maps)


italiainpiega/pieghe meravigliose/itinerari moto nord italia/lago di braies 1

Lago di Braies – ANDATA 280 Km

Si parte da Affi (VR), comodo punto di partenza in quanto è presente l’autostrada del Brennero A22. D’ora in poi solo strada normale. Prendiamo la famosa SS12 “dell’Abetone e del Brennero” in direzione Trento. Percorriamo la Val d’Adige (riva sinistra) per circa 90 km seguendo il corso del fiume Adige. E’ una strada bellissima con curve ampie. Attorniata da frutteti, vigneti e montagne. Siamo vicini al Lago di Garda, ma rispetto alla SR249 “Gardesana Orientale” quì il traffico è meno caotico anche durante l’estate.

La Val di Cembra, la Strada Madre

Arrivati a Trento ci immettiamo in tangenziale con indicazioni per Bolzano – uscita Lavis / Val di Cembra. Imbocchiamo la stupenda strada SS612 della Val di Cembra. Percorriamo il crinale di questa meravigliosa vallata immersa nel verde dei vigneti. Bella strada panoramica con una configurazione “ad hoc” per noi motociclisti. Ce ne sono poche di strade così. Ampia carreggiata. Tante curve, curvoni, curve strette, tornanti. Potrebbe esser chiamata la Strada Madre. Quì è impossibile non divertirsi con qualsiasi moto. Fidatevi. Aspetto i vostri commenti.

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies-bar il lago molina di fiemme

Facciamo sosta caffé al Ristorante Pizzeria Bar Al Lago a Molina di Fiemme (TN). Non si può sbagliare. A qualsiasi orario voi passate ci sarà più di una moto ferma. E’ un ritrovo per chiunque passa in queste zone.

Val di Fiemme e Val di Fassa

Proseguiamo il viaggio seguendo la SP232 “Fondovalle di Fiemme” e ci godiamo il paesaggio. Bellissima strada ampia e scorrevole che attraversa la Val di Fiemme seguendo il torrente Avisio, senza passare nei centri abitati. Si congiunge a Predazzo con la famosa SS48 “Delle Dolomiti”. Attraversiamo la Val di Fassa fino a Canazei.

Sellaronda

 

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies-passo pordoi 1

Saliamo verso i mitici Passi Dolomiti del Gruppo Sella chiamati anche “Sellaronda”: giriamo a destra per la SR48 ed iniziamo con Passo Pordoi.

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies-passo pordoi 2

Sono paesaggi UNICI al MONDO. Ogni qual volta ci troviamo tra queste montagne siamo assaliti da STUOPORE, MERAVIGLIA, EMOZIONI ESTASIATE! Non a caso le Dolomiti sono state insignite del titolo “Patrimonio Mondiale dell’Umaninità” da UNESCO.

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies-passo falzarego

Scendiamo a Pieve di Villalongo e risaliamo fino al Passo Falzarego. Uno spettacolo! Giriamo a sinistra per arrivare al Passo della Valparola con annesso Forte dei Tre Sassi dove si trova il museo della Prima Guerra Mondiale, da vedere!

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies-passo della valparola

Ritorniamo indietro e riprendiamo la SR48 a sinistra per scendere fino a Cortina d’Ampezzo – La Regina delle Dolomiti (BL). Non ci fermiamo (per chi ha tempo consigliamo la visita!) e maciniamo km. Svoltiamo a sinistra per la SS51 in direzione Dobbiaco e attraversiamo le stupende foreste della Valle del Boite del Parco Naturale Tre Cime.

Val Pusteria

Arrivati nei pressi di Dobbiaco (TN) in Val Pusteria giriamo a sinistra per la SS49 in direzione Brunico. La strada è più trafficata rispetto a quelle fatte in precedenza. E nei fine settimana è piena di moto! Chissà perché…!? Dopo 8 km circa svoltiamo ancora a sinistra per Lago di Braies – località San Vito nello splendido Parco Naturale Fanes – Sennes e Braies. Manca poco!

Lago di Braies

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies 1

Arrivati al parcheggio del Lago, stracolmo di autovetture e motociclette ci assale un certo languorino. E visto che con la pancia vuota si gode poco, torniamo indietro di qualche km e ci fermiamo a mangiare (rigorosamente piatti tipici!) al Speckstube Eggerhof. Scelta azzeccata! Provare per credere. Precisiamo che prospiciente il lago di Braies è presente un grande albergo con ristorante ed un bar esterno dove si può mangiare. Ma quel giorno era così affollato che abbiamo preferito scegliere un luogo più tranquillo.

Ritorniamo al Lago di Braies (m. 1.496 slm). Il parcheggio è gratis per i primi 15 minuti (sfido chiunque a rimanere così poco tempo) e poi è a pagamento. La prima ora costa € 3,80… non poco direi! Ma il paesaggio merita anche di più!!!

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies 2

Abbiamo fatto questo itinerario in giornata quindi non abbiamo avuto il tempo per fare il giro del Lago a piedi. Ma lo consigliamo. Dura un’oretta. Noi abbiamo goduto in silenzio delle azzurre acque attorniate dai picchi delle montagne. E abbiamo visitato la casetta dove si possono noleggiare le barchette a remi. Prossima volta ne prenderemo una sicuramente. C’era la fila! Vi consigliamo di dedicare un intero weekend a questo itinerario.

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies 3

La leggenda del Lago di Braies

La leggenda narra che da tempi immemorabili il Lago fosse abitato da un’antico reame di selvaggi, il Regno dei Fanes, che custodivano l’oro della montagna. Quando apparvero altre popolazioni, i selvaggi regalarono oggetti prodotti con l’oro. Quest’ultimi vollero impadronirsene rubandolo ai legittimi proprietari. Per evitare le ruberie i selvaggi fecero sgorgare alcune sorgenti d’acqua, che crearono a valle il lago di Braies. La tradizione ladina narra che nelle notti di luna piena, i pochi superstiti del popolo dei Fanes escano dalla roccia e percorrano tutto il lago guidati dalla propria regina.

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies 4

La Seconda Guerra Mondiale nel Lago di Braies

Presso l’hotel del lago di Braies, a fine aprile 1945, le SS tedesche condussero 141 prigionieri, tra i quali molti nomi noti austriaci, italiani, russi e tedeschi. Tra cui il generale italiano Sante Garibaldi, il figlio del maresciallo Pietro Badoglio, e numerosi familiari del colonnello di stato maggiore tedesco conte Claus Schenk von Stauffenberg, autore dell’attentato a Hitler del 20 luglio 1944. La mattina del 4 maggio 1945, arrivò la prima pattuglia americana. Avvenne così la cessione dei 137 ostaggi agli alleati. I tedeschi della Wehrmacht vengono disarmati e fatti prigionieri di guerra. Per i tedeschi presenti tra i prigionieri si decise invece che coloro che non avevano avuto alcun rapporto con i nazisti avrebbero potuto essere liberati, dopo essere stati tenuti per un periodo nell’isola di Capri. Tutti gli altri tedeschi vennero arrestati.


Lago di Braies – RITORNO 270 Km

Si riparte con gli occhi pieni dell’azzurro/verde delle fredde acque del lago di Braies. Ci aspetta un ritorno bello come l’andata. Infatti non sentiamo la stanchezza. Solo tanta voglia di fare altre curve.

Passo Furcia

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies- passo furcia

Arrivati all’incrocio della SS49 della Val Pusteria giriamo a sinistra per Brunico. Dopo 10 km giriamo a sinistra per Olano / Valdaora. Ci inerpichiamo per la bellissima strada del Passo Furcia. Da quassù partono gli impianti per il famoso complesso sciistico Plan de Corones.

Val Badia e Passo Gardena

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies-passo gardena

A Longega svoltiamo a destra per la SS244 di Val Badia in direzione Corvara. Anche in questo tratto il panorama è magnifico, quindi attenzione a non stare troppo tempo col naso all’insù! Arrivati a Villa giriamo a destra per Corvara in Badia dove, prima di entrare in paese, svoltiamo a destra per la SS243 direzione Passo Gardena. Siamo ritornati nei passi montani del Gruppo Sella. Nel cuore delle dolomiti trentine. Sosta doverosa con foto di rito.

Passo Sella

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies-passo sella

Scendiamo dal Passo Gardena e ci ricongiungiamo alla SS244. Si sale ancora. Verso il Passo Sella. Panorami affascinanti che coinvolgono tutti i sensi ogni qualvolta abbiamo la fortuna di farli. Come noi tanti altri motociclisti (arrivano da tutto il mondo) vi faranno compagnia in qualsiasi giornata affronterete questo itinerario. Sosta doverosa con foto di rito. E si riparte.

Valfloriana

Arriviamo al bivio già affrontato all’andata. Svoltiamo a destra per Canazei e riprendiamo la SS48 delle Dolomiti. Rifacciamo lo stesso percorso fatto all’andata, ovvero Val di Fassa e Val di Fiemme fino al Bar Il Lago di Molina di Fiemme. Da quì prendiamo la SP71 in direzione Trento/Valsugana e ci godiamo la splendida strada della Valfloriana. Curve, curvoni, tornanti tra foreste, frutteti e vigneti. Come la Val di Cembra segue il corso del torrente Avisio, ma il versante sinistro. Per chi avesse tempo consigliamo la visita alla Piramidi di Segonzano, capolavoro della natura (arrivano a 40 m d’altezza!) di 50.000 anni fa, che troverete lungo la strada, per info cliccate quì.

Val d’Adige

Arrivati nei pressi di Civezzano, teniamo sempre le indicazioni per Trento e ci immettiamo nella SS47 della Valsugana. Una super strada che si collega con la tangenziale di Trento. Al contrario di stamattina teniamo le indicazioni per Verona e riprendiamo la cara SS12 del Brennero e dell’Abetone. Riaffrontiamo con piacere la Val d’Adige. Fidatevi che nei mesi estivi sarà sempre meno trafficata della Gardesana. Per quelli che invece hanno tempo per godersi il lago di Garda e le montagne vicine vi consigliamo di leggervi l’Itinerario “Monte Baldo e Monte Bondone, il Lago di Garda orientale” e “Lago di Garda Occidentale”.

italiainpiega-pieghe meravigliose-itinerario moto nord italia-lago di braies-bar tenuta la botte

Durante il rientro facciamo la classica sosta al Bar della Tenuta San Leonardo a Borghetto. Lo troverete sulla sinistra lungo uno stradone dritto. Non potete sbagliare perché ci saranno sicuramente tante moto nel comodo parcheggio. E magari qualcuno che impenna! Tante chiacchiere (ovviamente su moto e viaggi) all’ombra e al fresco. E poi si riparte per l’ultimo pezzo di strada. CHE GIORNATA!

Riassumendo, per chi non avesse tenuto il conto: 10.000 curve, 550 km, 7 Passi di Montagna, 2 Parchi Naturali, 2 Ritrovi di Motociclisti, 1 Ristorante, 1 Lago di Montagna. Se non vi fidate andate a provare! E guardate la gallery!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: